La vertigine

La vertigine rappresenta attualmente un sintomo di riscontro comune nella pratica clinica.
Spesso il medico è costretto a scelte terapeutiche ancor prima di avere formulato una diagnosi di sede e di natura.
Da queste constatazioni quotidiane è sorta la necessità di mettere un po’ d’ordine logico nelle scelte diagnostiche con nuove metodiche che fossero in grado di studiare in maniera esaustiva tutti i 5 recettori vestibolari responsabili del deficit  vestibolare periferico,con il minore disagio per il paziente.                                                                                                                               

Test diagnostici

A questa esigenza hanno risposto due scienziati australiani, Curthoys e Halmagy con il vHIT e gli oVEMP.

Il  vHIT (VIDEO HEAD IMPULSE TEST) rappresenta un nuovo test oggettivo per lo studio della funzione dinamica dei canali semicircolari, capace di fornire misure oggettive del rapporto tra la velocità dell’occhio e della testa e di mostrare il guadagno del riflesso vestibolo oculomotore(VOR) nei due sensi della rotazione.
E' quindi un dato oggettivo non affidato all'interpretazione del clinico.


Attrezzatura

I test diagnostici della vertigine sono eseguiti con strumentazioni ad alta tecnologia.


  • frotside shaded

Test diagnostici

  • attrezzature

Test diagnostici

Share by: